L’attrazione

I visitatori della Casa dello Scrittore entrano in una stanza buia, nella quale muri, pareti, soffitto vivono e si animano con le più innovative forme di videomapping. È uno spazio immersivo nel quale l’ingresso dei personaggi genera emozioni e sensazioni di stupore.

Mangiafuoco incendia la stanza, con le fiamme e le ceneri ardenti che lo impregnano, la Fata si muove in un bosco incantato, il Grillo cerca inutilmente di farsi ascoltare da un Pinocchio svogliato.

Carlo Lorenzini in persona ce li presenta, dietro la sua scrivania disordinata e che vive, come tutto nella stanza, quasi di propria vita. Atmosfere e sogni che coinvolgono i bambini e gli adulti sorprendendoli con dialoghi improvvisi, interazione tra personaggi olografici che compaiono all’improvviso dietro un libro, sorgendo da pergamene o facendo capolino da una finestra virtuale.

La magia del racconto che darà ai personaggi di Carlo Lorenzini rivisitati da Metamorfosi una nuova vita, portandoli verso un rapporto coi giovani del terzo millennio e della Rete globale fatto di gusto, amicizia, messaggi positivi alternati a contrizione, stupore, complicità, immedesimazione.

attrazione